I benefici dei frutti di mare

I frutti di mare sono dei molluschi che appartengono ai bivalvi perchè le loro conchiglie sono costituite da due valve, oppure sprovvisti di conchiglia come le seppie e i gamberi. Sono ipocalorici quindi indicate anche per le diete, inoltre sono i migliori alleati per combattere la depressione e stimolare la produzione di seratonina. Sono ricchi di nutrienti e proteine oltre a vitamina A, utile per gli occhi e la pelle, la vitamina D che aiuta l’assorbimento del calcio e il gruppo di vitamine B utile per la concentrazione e la produzione di energia. I frutti di mare sono ricchi di minerali come ferro, iodio, zinco, magnesio, potassio e selenio. Lo iodio è utile per il buon funzionamento della tiroide e il selenio protegge le cellule del corpo dei radicali liberi, causa delle cellule tumorali.

Le cozze sono ricche di glucosamina che agisce sugli stati dolorosi e sono utili per le infiammazioni. Sono consigliate nelle diete per le persone che soffrono di anemia. Molto versatili in cucina sia per i primi piatti che per i secondi, famosi sono gli spaghetti con le cozze. Impepata di cozze tipico piatto della tradizione napoletana. Facile nella preparazione, basta farle aprire in una pentola con il coperchio a fuoco vivace e condirle con limone e pepe. L’importante è assicurarsi che le cozze siano fresche e pulite.

Le vongole ricche di potassio e magnesio che aiutano la funzionalità dei muscoli e danno energia, mentre le vitamine A e C rafforzano il sistema immunitario. Sautè di vongole anche questo è un antipasto di pesce tipico della cucina napoletana. In una padella mettiamo un pò di olio evo, un peperoncino, aglio e prezzemolo e facciamo aprire le vongole, fresche e pulite, a fuoco vivace.

Risotto alla pescatore

Ingredienti per 4 persone

350 gr. di riso carnaroli

500 gr. di vongole e cozze

300 gr. di gamberetti

1 seppia

2 spicchi di aglio

2 ciuffi di prezzemolo fresco

1\2 bicchiere di vino bianco

olio evo, sale e peperoncino

Preparazione

Pulite e lavate i frutti di mare e in un tegame con olio evo e peperoncino fate cuocere per 5 minuti sia le vongole che le cozze. Mettete da parte il brodo della cottura filtrato e sgusciate sia le cozze che le vongole lasciando alcune intere per la guarnizione dei piatti finali. Poi cuocete i gamberetti e la seppia tagliata a rondelle con un pò di olio evo, peperoncino e prezzemolo. In una padella sminuzzate l’aglio e il prezzemolo e fate rosolare il riso a fiamma alta per 2 minuti girando costantemente, aggiungete il vino bianco alzate la fiamma e lasciate sfumare per pochi minuti poi aggiungete il brodo che avete messo da parte, abbassate la fiamma e fate cuocere girando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo quando viene assorbito. Quando il riso è quasi a fine cottura dopo 20 minuti aggiungete le vongole, le cozze, i gamberetti e la seppia per altri 5 minuti mescolate e aggiungete sale, e prezzemolo fresco, mantecate per qualche minuto e servite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: